APOCALISSE dal greco , apokálypsis, rivelazione.

E’ una sorta di viaggio Dantesco, nella prima stanza, la “condanna” con questa musica che si ripete e si ripete all’infinito, proseguendo verso “l’umiliazione” dove si dovrà pagare un tributo inchinandosi e baciando la mano e così si potrà entrare nella stanza della “Rivelazione” o religione = religere,  cioè progredire, collegarsi ad un piano superiore, per arrivare  “all’Apparenza” con il tatuatore che fa i suoi tatuaggi su pelle di maiale….. una chitarra con i suoni di Marco, ai lati la “saggezza” la cultura con due persone che leggono versetti apocalittici. Al centro “ la verità ad ogni costo ”con Fabio che viene sottoposto alla tortura dell’acqua, per finire questo viaggio apocalittico con il “Giudizio” fastidiosa, passiva e potente .

Performance a cura di Rita Pierangelo e Fabio Benetti .

APOCALISSE from the Greek, apokálypsis, revelation.

It is a sort of Dante journey, in the first room, the “condemnation” with this music that is repeated and repeated endlessly, continuing towards “humiliation” where you will have to pay a tribute by bowing and kissing your hand and so you will be able to enter the room of the “Revelation” or religion = religere, that is, progress, connect to a higher level, to get “to Appearance” with the tattoo artist who makes his tattoos on pig skin … .. a guitar with the sounds of Marco, on the sides the “wisdom” the culture with two people who read apocalyptic verses. At the center “the truth at all costs” with Fabio being subjected to the torture of water, to end this apocalyptic journey with the annoying, passive and powerful “Judgment”.
Performance by Rita Pierangelo and Fabio Benetti.